Primi sviluppi sul corteo funebre del sindaco Sommese. Quarantena per Addeo e per i sindaci di Nola e Ottaviano

Primi sviluppi sul corteo funebre del sindaco Sommese. Quarantena per Addeo e per i sindaci di Nola e Ottaviano
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Quindici giorni di quarantena per il vince-sindaco di Saviano, Carmine Addeo, e per i sindaci di Nola, Gaetano Minieri, e Ottaviano Luca Capasso. Questi i primi provvedimenti dopo il corteo funebre, balzato agli onori della cronaca nazionale ed internazionale, del primo cittadino di Saviano, Carmine Sommese, deceduto a causa del Covid-19.

Le disposizioni arrivano a seguiti delle prime indagini, preposte dagli organi competenti, sui fatti del 18 aprile scorso, che hanno portato l’istituzione della zona rossa nel comune di Saviano.

Dopo le dichiarazioni del primo cittadino di Ottaviano, Luca Capasso, che già di sua iniziativa aveva deciso di sottoporsi a regime di isolamento domiciliare, arrivano anche le parole del primo cittadino di Nola, Gaetano Minieri, smentito da alcuni video dopo aver dichiarato di non essere presente all’arrivo del feretro di Sommese presso l’ospedale di Nola.

Ero stato delegato solo per la prima fase. Per la seconda sono arrivato non in vesti ufficiali per tentare di convincere ad andare via. Lo ammetto sono arrivato poco prima che il feretro andasse via e sono stato poco incisivo. Non sapevo nulla di questa manifestazione che io non ho autorizzato. Ha prevalso il sentimento. Sono pronto a pagare se ho sbagliato e chiedere scusa”

Colpito da provvedimento di quarantena anche l’onorevole Pasquale Sommese, che attraverso un video, postato sui social, ha espresso la sua posizione sulla vicenda.