Weddings Luxury Awards: l’evento che ha fatto sognare Napoli

Tempo di Lettura: 3 minuti

Sbocchi occupazionali e scoperta delle bellezze più rappresentative della CampaniaCira Lombardo, imprenditrice di successo, non ha dubbi: il futuro è nelle mani di chi, con coraggio e determinazione, continua a investire al Sud, valorizzando tutte quelle eccellenze che danno identità al territorio. I Weddings Luxury Awards, che il 14 novembre hanno incantato Napoli, organizzati alla Mostra d’Oltremare, sono stati promossi per accendere i riflettori su un settore in continua crescita, che alimenta l’indice occupazionale soprattutto tra i giovani.

Quello del wedding, infatti, è un business che in Italia vale circa 1,5 miliardi di euro (dati ISTAT e Centro Studi Turistici Toscano), dalle grandi potenzialità, capace non solo di contribuire in modo consistente all’economia del Paese, ma anche di alimentare un turismo specifico. Si stima che, valutando anche gli eventi organizzati per le coppie di stranieri che decidono di sposarsi in Italia, la Wedding Industry per il nostro territorio nazionale valga circa 5,5 miliardi di euro.

E fra le regioni preferite dagli stranieri, troviamo proprio la Campania! Un mercato che si espande a macchia d’olio, coinvolgendo numerosissime expertise di diversi settori connessi fra loro e creando posti di lavoro. Si tratta di dati importanti, soprattutto rispetto a quanti associano il wedding planning solo a fiocchi, merletti e lustrini.

Tuttavia, i Weddings Luxury Awards non hanno dimenticato la solidarietà. L’iniziativa, infatti, si è legata ai progetti portati avanti dall’associazione Vita21, impegnata in programmi in favore dei bambini affetti da disabilità.

Quasi 70 aziende del settore coinvolte, tra flower designer, fornitori di fiori, allestitori, noleggiatori, catering e artisti, uniti in una straordinaria sinergia fra imprenditori che, insieme, fatturano ogni anno circa 80 milioni di euro. Del resto, i Weddings Luxury Awards parlano di numeri incredibili: i fiori utilizzati per gli allestimenti, ad esempio, contavano 10.000 dalie, 30.000 ortensie, 60.000 rose, 10.000 phalaenopsis e 25.000 san carlino!

“Credo fortemente nelle potenzialità di questo territorio, in cui investo da oltre quindici anni e che rappresenta tutto il Sud d’Italia – ha detto Cira Lombardo nel suo discorso di apertura – Momenti come questo sono necessari per creare rete e finalmente, in un’epoca in cui la vita scorre frenetica, accelerata, caotica, dominata dal digitale e dalle informazioni che viaggiano a velocità incredibili, stiamo riscoprendo il valore delle persone. Contemporaneamente – continua Cira – non dimentichiamo chi è meno fortunato, legando questo tipo di iniziativa a uno scopo sociale attraverso l’associazione Vita21. Grazie a quanti hanno reso possibile tutto ciò, alla mia straordinaria squadra che non perde occasione per trasformare ogni evento in opportunità e a tutti i professionisti che hanno accettato la sfida. Dietro ogni grande azienda, ci sono grandi uomini e grandi donne e insieme siamo più forti”.

Tra gli ospiti d’eccezione della serata, anche famosi stilisti, celebrità e la direttrice della VBBFW, Estermaria Laruccia, arrivata da Barcellona per prendere parte all’evento.

Con i Weddings Luxury Awards, il sogno di un futuro migliore costruito per le nuove generazioni diventa realtà!