Nel Regno Unito somministrata la prima dose del vaccino Covid Pfizer

Nel Regno Unito somministrata la prima dose del vaccino Covid Pfizer
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Ha 90 anni ed è originaria dell’Irlanda del Nord. Il Nome della signora Margaret Keenan è destinato, pare, a restare nella storia. E’ infatti la prima persona a cui viene somministrato il vaccino Pfizer/BioNTech contro il CoronaVirus.

E’ iniziato oggi, infatti, il programma di vaccinazione di massa del Regno Unito, prima nazione al mondo ad aver dato l’ok al vaccino. E’ stato il primo ad essere autorizzato da MHRA, l’istituzione inglese, indipendente dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema). Per l’ok è stata utilizzata una procedura autorizzativa d’emergenza. La EMA ha chiesto, invece, ancora un po’ di tempo per il semaforo verde. Il via libera arriverà, per l’Europa, presumibilmente il 29 dicembre per il vaccino Pfizer, mentre l’ok per il vaccino Moderna arriverà con ogni probabilità verso il 12 di gennaio.

La signora Keenan ha definito il vaccino come “un regalo di compleanno”, visto che nei prossimi giorni raggiungerà la soglia dei 91 anni d’età. “Sto bene, grazie” ha detto ai cronisti, presenti all’evento.

Il vaccino dev’essere somministrato due volte a distanza di almeno 21 giorni. L’immunizzazione si ottiene 7 giorni dopo l’inoculazione della seconda dose. Non è  stata studiata l’intercambiabilità con altri vaccini anti Covid: quindi chi effettua la prima vaccinazione con una dose Pfizer, deve fare il richiamo sempre con lo stesso vaccino. La somministrazione viene effettuata con iniezione intramuscolare nel deltoide: sul braccio.