Stop al bollo auto e cassa integrazione in deroga. Ecco gli ultimi provvedimenti della Regione Campania

La giunta regionale della Regione Campania adotta nuovi provvedimenti legati all’emergenza CoronaVirus.

Tra le misure di maggior interesse per la cittadinanza, la cassa integrazione in deroga. Sul portale istituzione della Regione Campania è stato pubblicato l’avviso che definisce l’inter per presentare le istanze, anche per i datori di lavoro con 1 solo dipendente. L’accordo, siglato lo scorso 19 marzo, tra regione, INPS e le associazioni sindacali e datoriali, ha portato ad un provvedimento di totale sinergia tra settori economici e sociali, venendo incontro alle necessità di lavoratori e datori di lavoro. La procedura è stata semplificata al massimo, per arrivare alla decretazione entro un massimo di 48 ore. Sarà possibile inviare le istruttorie a partire dalle ore 13 del 30 marzo. Le procedure non saranno in click-day.

Stop anche al pagamento del bollo auto. Tutti i possessori di veicoli, che avevano la tassa regionale in scadenza tra il 24 marzo e il 31 maggio, potranno pagarla entro il 30 giugno 2020 senza alcuna sanzione o interesse aggiuntivo.

La Regione attuerò provvedimenti, inoltre, anche a tutela della filiera della mozzarella di bufala campana. La Giunta regionale ha, infatti, prorogato fino al 31 dicembre 2020 la concessione degli indennizzi integrativi regionali. Per coprire i costi sostenuti per gli abbattimenti dei capi risultati positivi a brucellosi, tubercolosi e leucosi enzootica, e per proseguire le attività di risanamento per l’anno 2020, la Giunta ha modificato la copertura finanziaria dai complessivi 9,5 milioni a 35 milioni, ripartiti in 20 milioni per l’anno 2019 e 15 milioni per l’anno 2020.

Avatar

Alberto De Sena

Videomaker, fotografo e Social Media Manager classe 1984. Ideatore del portale GiugnoNolano.com. Una sfrenata passione per la tecnologia e per lo sport, ma solo da guardare.