CoronaVirus: Il nolano torna in DAD!

CoronaVirus: Il nolano torna in DAD!
Tempo di Lettura: < 1 minuti

L’area nolana torna in DAD. Nel giorno del rientro in classe, previsto per lunedì prossimo, la campanella degli studenti dell’agro nolano suonerà solo virtualmente. La decisione è arrivata durante l’incontro dei sindaci dei comuni afferenti all’Agenzia Area Nolana, al quale si sono aggiunti i primi cittadini di Pomigliano d’Arco, Brusciano, Castello di Cisterna, Somma Vesuviana e Ottaviano. Quest’ultimo già nei giorni scorsi aveva emanato un provvedimento in merito.

Stop, dunque, alla didattica in presenza, alla luce del forte aumento dei contagi sul territorio nolano e vesuviano (sono oltre 8000 i positivi). La decisione è stata condivisa da tutti i sindaci presenti, ad eccezione di Francesco Barbato, sindaco di Camposano. Già in queste ore saranno emanate le ordinanze di fermo per la didattica in presenza, con l’obbiettivo di tutelare studenti e rispettive famiglie.

La decisione dei sindaci è pervenuta anche al presidente della regione, Vincenzo De Luca. Lo stesso governatore della Campania, nel suo consueto messaggio settimanale, ha sottolineato la necessità di provvedimenti per impedire il contagio nella popolazione scolastica. De Luca sarebbe dunque pronto, nelle prossime ore, a firmare un atteso provvedimento per disporre in tutta la regione la DAD.