Caos in Fratelli d’Italia, fuori dalle liste i rappresentanti del territorio

Caos in Fratelli d’Italia, fuori dalle liste i rappresentanti del territorio
Tempo di Lettura: < 1 minuti

Piomba il caos ed è scontro sulle scelte di Giorgia Meloni per le liste di Fratelli d’Italia in Campania. Nei listini in corsa per la provincia di Napoli non figurano, infatti, rappresentanti del territorio.

Fa rumore, tra le altre, l’esclusione della consigliera regionale Carmela Rescigno, risultata la donna più votata in Campania per il partito della Meloni. L’attacco diretto alla leader arriva mediante una nota a firma di alcuni dirigenti di Fratelli d’Italia della provincia: “Al presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che ha fatto della coerenza la sua stella polare, chiediamo di non tradire i suoi principi di meritocrazia e territorialità con l’immotivata esclusione dalle liste di Fratelli d’Italia in Campania della consigliera regionale Carmela Rescigno – si legge nella nota – L’intero territorio della provincia di Napoli che va dal Nolano alla fascia costiera, fino al Baianese, risulterebbe privo di una rappresentanza. Appare ancor più sorprendente la scelta di catapultare nei nostri territori candidati e candidate che hanno un consenso inferiore a Rescigno. Da donna e leader facciamo appello al presidente Meloni a rivedere le scelte per non disperdere un patrimonio politico e di militanza accumulato negli anni”.

Fuori dalle liste anche i sindaci del territorio che aderiscono al movimento della Meloni, tra cui il primo cittadino di Palma Campania, Nello Donnarumma e quello di Cicciano, Giovanni Corrado. Di fatto, scorrendo le liste dei candidati in corsa per Camera e Senato, è netta l’assenza di rappresentanti del territorio, alcuni di loro militanti storici del partito.