Carpino, poche ore prima dell’arresto l’ultimo video sui social

Carpino, poche ore prima dell’arresto l’ultimo video sui social
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Era diventato oramai un appuntamento fisso, quello con i social, per Antonio Carpino. Nel periodo di lock-down, la fascia tricolore di Marigliano, da questa mattina agli arresti per le gravi accuse di corruzione e voto di scambio, è stato tra i sindaci più attivi del nolano dal punto di vista mediatico. Frequenti le dirette facebook, a tratti con cadenza quasi giornaliera, con cui aggiornava la popolazione sull’andamento epidemico sul territorio comunale. Una potenza, quella dei social, che Carpino ha continuato ad usare, anche dopo la fase di picco del Covid-19.

L’ultimo appuntamento in streaming poche ore prima del suo arresto. La fascia tricolore, oltre agli aggiornamenti sullo stato di salute della città, ha sottolineato quelli che sarebbero stati i punti principali del suo secondo mandato. Carpino, in quota PD, era infatti ricandidato alla guida del paese che avrebbe scelto, il prossimo 20 e 21 settembre, il nuovo Sindaco.

“Il secondo mandato deve avere come punto nevralgico il rilancio del centro storico per il rilancio di Marigliano”, affermava Carpino appena poche ore prima che, nei suoi confronti, scattassero le manette.

La notizia dell’arresto di Antonio Carpino ci colpisce duramente” – affermano dalla sede napoletana del PD, che aveva in questi giorni palesato il totale sostegno alla ricandidatura – “nessuno avrebbe immaginato i fatti che lo hanno determinato. Abbiamo totale fiducia nella Magistratura e siamo certi che svolgerà con rapidità il suo lavoro di approfondimento delle accuse, anche alla luce della ricostruzione dei fatti che il sindaco Carpino, come pure auspichiamo, fornirà. Ci aspettiamo che tale ricostruzione possa chiarire le gravissime contestazioni che oggi gli sono mosse“.