Bomba d’acqua a Nola: le parole del sindaco Buonauro

Bomba d’acqua a Nola: le parole del sindaco Buonauro
Tempo di Lettura: < 1 minuto

La bomba d’acqua di stamattina, seguita da una pioggia persistente, ha fatto riemergere le diverse criticità che ad ogni fenomeno piovasco si ripropongono.

Ci siamo prontamente attivati preoccupandoci della tenuta degli alvei per i quali le esondazioni hanno interessato come sempre i soliti punti, portando a valle nelle nostre strade e campi ogni sorta di detriti, fango e rifiuti.

Nola, trovandosi a valle del reticolo idrografico, paga un prezzo altissimo per la mancata manutenzione, sia per i danni fisici e le condizioni di pericolo che si generano ad ogni evento atmosferico avverso, ma anche per il peso economico nel dover sopperire alle spese di smaltimento dei residui (la normativa prevede che, benché gli alvei non siano di competenza dei comuni, i rifiuti vengano smaltiti a spese del comune in cui ricadono).

Ciononostante, abbiamo predisposto l’intervento delle nostre squadre, riuscendo ad eliminare con escavatori e scarrabili le parti occluse degli alvei. Attualmente, siamo riusciti a gestire al meglio la criticità.

Data la pioggia incessante e alla luce della comunicazione della Regione Campania di proroga dell’allerta arancione fino a domani sera, stiamo monitorando la situazione e siamo pronti a prendere gli eventuali provvedimenti che si dovessero rendere necessari a tutela della pubblica e privata incolumità.

Voglio precisare per quanto attiene alla chiusura delle scuole che senza ostacoli seri di viabilità per l’accesso ai plessi scolastici o raffiche di vento impetuose le scuole rimarranno aperte per domani, ovviamente vi invito a monitorare comunque il sito del Comune dato che la situazione è in continua evoluzione.

Resta l’invito di utilizzare la massima prudenza possibile, specie nelle aree maggiormente sensibili.

Cosi il sindaco di Nola, Carlo Buonauro, in un post sui suoi profili social