Cronaca | Carabinieri travestiti da bagnanti arrestato latitante

Cronaca | Carabinieri travestiti da bagnanti arrestato latitante
Tempo di Lettura: < 1 minuto

SESSA AURUNCA – In manette l’ultimo fuggiasco della “167” di Arzano. I carabinieri hanno arrestato il latitante Luigi Piscopo, originario del comune della periferia settentrionale di Napoli. L’uomo, è stato bloccato dai militari del nucleo investigativo di Castello di Cisterna, mentre, in compagnia della sua famiglia si trovava in spiaggia, in un lido situato in località Baia Azzurra, nel comune di Sessa Aurunca, nel casertano.

L’arresto è avvento grazie all’intervento dei militari, che si sono travestiti da bagnanti ed hanno sorpreso il boss, che era sfuggito al blitz anticamorra dello scorso 25 aprile, in cui vennero arrestati 27 persone ritenute affiliate al gruppo cammorristico della “167” di Arzano. L’accusa è di associazione finalizzata allo spaccio di droga.

Piscopo era l’unico dei 29 affiliati, ricercati dalle forze dell’ordine, ad essere ancora a piede libero. Dopo i 27 arresti dello scorso aprile, in manette era finito anche l’altro latitante, Gennaro Alterio, fermato a Vietri sul Mare lo scorso 21 maggio.