Visciano | Fermati con 300 bombe artigianali, in tre in manette

Visciano | Fermati con 300 bombe artigianali, in tre in manette
Tempo di Lettura: < 1 minuto

VISCIANO – Un 29enne e un 33 sono in auto e percorrono la Strada Provinciale Visciano-Schiava. E’ notte e i carabinieri della stazione di Visciano sono subito incuriositi anche perché sono in una zona isolata. E le auto di passaggio sono davvero rare, specie a quell’ora.
Quando la paletta si solleva, i militari scoprono che nel cofano erano stipati 300 ordigni artigianali, simili alle “cipolle” di Capodanno. Quanto basta per far saltare in aria una palazzina e per ridurre in polvere il veicolo che li trasportava.
I carabinieri non si fermano ed estendono la perquisizione anche nelle loro abitazioni.
In quella del 29enne, dove c’era anche il padre di 60 anni, i militari trovano altri 150 botti, tutti vietati e pericolosi.
I tre – 60enne compreso – sono finiti in manette per detenzione illegale di esplosivi e sono stati sottoposti ai domiciliari nei rispettivi appartamenti. Sono ora in attesa dell’udienza di convalida.