SittingVolley: Nola, la Coppa Italia è (ancora) tua

SittingVolley: Nola, la Coppa Italia è (ancora) tua

La finale della Coppa Italia 2021 nel tabellone maschile ha visto la conferma dei campioni in carica di Nola Città dei Gigli. Il team campano si è imposto sui padroni di casa della Cedacri Giocoparma con il risultato di 3-0 (25-15, 25-15, 25-22).



Nola ha spinto sull’acceleratore sin dai primi momenti della gara. I padroni di casa hanno provato a rimanere in contatto con i rivali, ma non è bastato. Gli esperti ragazzi di Guido Pasciari hanno trovato nel servizio un’arma decisiva (8 ace nella prima frazione di gara) che gli ha permesso di assicurarsi il set con il netto punteggio di 25-15.
Il secondo set non è stato molto differente. Nola parte subito forte (9-2). Il servizio si è dimostrato efficace e decisivo anche nella seconda frazione di gara. I campani hanno pressato gli avversari con questo fondamentale impedendogli così una buona organizzazione di gioco (21-12). Giuseppe Vitale che con una diagonale stretta ha chiuso il set sul 25-15 a favore dei campani.
La terza frazione di gioco è stata contraddistinta da un sostanziale equilibrio con le due compagini che hanno lottato punto a punto per buona parte del set (21-21). Il servizio di Nola non è stato così tanto efficace come nei precedenti set e difatto la partita si è rivelata più equilibrata, ma l’esperienza di Nola nei momenti più importanti ha spianato la strada per la vittoria finale (25-22).

Il vero mattatore del match è stato Giancarlo Quinto (Nola Città dei Gigli), premiato miglior giocatore del torneo maschile.

Il Tecnico di Nola Città dei Gigli Guido Pasciari“Sono molto felice. Il sitting volley è un movimento che sta crescendo tanto. Stiamo crescendo grazie alle realtà come quella che ci ha ospitato oggi e tutto questo va a prescindere da quello che è stato il risultato finale. Riconfermarsi per la seconda volta campioni e dopo aver vinto due scudetti consecutivi è motivo di grande orgoglio. Soprattutto perché come Federazione abbiamo deciso di aumentare il numero dei disabili in campo. Giocare con tre disabili e con tre normodotati è il segnale dell’inclusione che solo questa disciplina sportiva di squadra sa dare. Io personalmente sono orgoglioso di tutto, del movimento, dell’ospitalità della città di Parma, della società padrona di casa della Giocoparma e ovviamente sono molto orgoglioso della conferma della mia squadra”.

La squadra femminile del Nola Città dei Gigli

Nel torneo femminile, la società bruniana ha conquistato il terzo posto, vincendo la finalina contro la Roma per 3-2. Le nolane erano state sconfitte in semifinale dalle detentrici del titolo della DreamVolley Pisa per 3-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.