Pomigliano, tre punti d’oro per la corsa salvezza

Pomigliano, tre punti d’oro per la corsa salvezza

EMPOLI 1-2 POMIGLIANO
[Sesto Fiorentino (FI), 22-01-2022 | “TORRINI” | ore 14.30]



EMPOLI: Capelletti, Knol, Dompig, Cinotti, Bragonzi, Mella, Oliviero (dal 79’ Nocchi), De Rita (dal 74’ Brscic), Silvioni, Nichele (dal 63’ Binazzi), Bellucci. A disp.: Prugna, Morreale, Ciccioli, Nicolini, Sacchi, Puntoni. All.: Fabio Ulderici

POMIGLIANO: James, Capparelli (dal 46’ Toomey), Fusini (dal 85’ Puglisi), Mastrantonio (dal 46’ Dellaperuta), Ejangue (46’ Vaitukaityte), Cox, Ferrario, Tudisco, Salvatori Rinaldi (dal 62’ Landa), Banusic, Ippolito. A disp.: Cetinja, Varriale, Puglisi, Massa, Schioppo. All.: Domenico Panico.

ARBITRO: Roberto Lovison di Padova
ASSISTENTI: Federico Fratello di Latina, Franco Iacovacci di Latina
QUARTO UOMO: Luigi Pica di Roma 1
RETI: 38’ Bragonzi (E), 64’ Banusic (P), 77′ Dellaperuta (P)

NOTE: Giornata fredda e assolata, terreno di gioco in sintetico. Angoli 6-5 Ammonite:  Fusini (P), Dellaperuta (P), Oliviero (E). Recupero: 1’ pt 5’ st

SESTO FIORENTINO (FI) – Empoli-Pomigliano è una sfida salvezza, è la partita che potrà dire tanto sul futuro in campionato delle due squadre. Un punto, questa la differenza tra i due team, un punto in meno per le toscane, un punto di vantaggio per le pantere, che potrebbero giocare sui due risultati. In trasferta la squadra di Panico ha ottenuto solo una vittoria (2-1 sulla Lazio), poi solo sconfitte, a testa alta e con tante recriminazioni, ma solo sconfitte. All’andata finì 2-2, con le toscane che videro vanificare il doppio vantaggio (Prugna e Bragonzi), grazie al cuore delle ragazze dell’ex Tesse che riuscirono a strappare un punto preziosissimo con Moraca e Cox. Oggi la sfida di ritorno con le due formazioni obbligate a fare punti per guardarsi dalla voglia di salvezza del Napoli, apparso rivitalizzato dopo il mercato di riparazione e dal buon pari con l’Inter. Panico punta a cancellare la brutta prestazione di sette giorni fa con la Juventus, una partita persa senza giocare. Il tecnico si affida alle certezze, al modulo e alle posizioni naturali delle sue ragazze, optando per un 4-4-2 equilibrato, dovendosi privare delle squalificate Moraca e Apicella, dell’assente Luik impegnata con la nazionale australiana. Sceglie James come portiere titolare ed esclude dalla lista ufficiale Realista, scegliendo di portare in panchina Dellaperuta.

Cinque minuti e il Pomigliano mette paura alle azzurre con Banusic che non riesce a spingere per due volte in porta il pallone, dopo una serie di leggerezze difensive. Tiene bene il campo la squadra di Panico, ma l’Empoli reagisce con Dompig che guadagna però solo un angolo. Contropiede fulmineo delle granata con Banusic che innesca Rinaldi che scarica la conclusione sui piedi di Capelletti. Seconda occasione vanificata nei primi 15 minuti. Su azione d’angolo al 16’ Capelletti non blocca e dal limite ci prova Ferrario con conclusione alta. Solo da lontano l’Empoli con De Rita che calcia altissimo (22’). Ancora in contropiede il Pomigliano con Banusic e Ippolito ma senza fortuna (23’). Prima vera occasione per le azzurre con Dompig che trova il tempo tra le linee e chiama James alla chiusura in angolo. Protesta il Pomigliano per una trattenuta leggera in area di Mella su Cox sugli sviluppi di un corner. Tutto regolare. Passa l’Empoli al 38’ con Bragonzi che chiude in rete di testa sul secondo palo, un traversone di Mella raccolto dopo un disimpegno difensivo. Sesta rete in stagione per l’attaccante toscana e proteste vivaci delle granata per la posizione di Bragonzi che sembrava comunque regolare. Pasticcia Capparelli e Nichele avanza al limite; calcia forte verso il secondo palo, con James che chiude magistralmente in angolo, Finisce qui il primo tempo con il Pomigliano che deve rammaricarsi per le tante occasioni mancate, troppe.

Triplo cambio per Panico: dentro Vaitukaityte, Toomey e Dellaperuta, fuori Ejangue, Capparelli e Mastrantonio. Il tecnico granata prova a cambiare il volto alla sua squadra, prova a riequilibrare la partita. Proprio Dellaperuta tenta la chiusura di testa su traversone di Banusic dalla bandierina. Spreca il Pomigliano al 51’ con un pallone vagante in area senza che nessuno delle granata riuscisse a chiudere in rete. Al 61’ Dellaperuta innesca Banusic che calcia forte, ma Capelletti respinge. Buono l’impatto sulla gara della giovane americana. Cambia ancora Panico che mette dentro Landa al posto di Rinaldi (62’). Pareggia il Pomigliano al 64’ con Banusic che si inserisce tra le linee, elude l’uscita di Capelletti e segna il pari. Pregevole il filtrante di Ippolito per l’attaccante svedese. Sfiora il raddoppio il Pomigliano con Dellaperuta, brava Capelletti ad opporsi (68’). Un minuto e in tuffo Dellaperuta prova a colpire un pallone imprendibile proposto da Toomey. Ancora un lancio profondo per Ferrario che pecca di generosità scegliendo al tiro il passaggio al centro. Empoli in difficoltà e il Pomigliano la ribalta al 77’. E’ Dellaperuta che chiude in gol prendendo il tempo alla difesa, dopo un perfetto assist di testa di Banusic. Vantaggio meritato a 13’ dal termine. Reazione Empoli con Cinotti e Dompig di sfondamento, la respinta di James e il fallo subito da Fusini da Bragonzi. Banusic liberata in area calcia a rete, ma è brava Capelletti ad opporsi. Pomigliano padrone del campo ed Empoli alla disperata ricerca del pareggio. Nei cinque minuti di recupero non succede più nulla e il Pomigliano vince una gara importantissima per la sua salvezza, per il suo primario obiettivo stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.