Cultura | Ritorna il Premio Caivano: l’appuntamento è per martedì 26 luglio a Palazzo Marchesale.

Cultura | Ritorna il Premio Caivano: l’appuntamento è per martedì 26 luglio a Palazzo Marchesale.
Tempo di Lettura: 2 minuti

Caivano – Riparte il Premio Caivano. Dopo lo stop forzato di due anni, martedì 26 luglio alle ore 20.00 si riaccenderanno i riflettori sulla splendida location di Palazzo Marchesale in località Casolla per dare il via alla quarta edizione dell’evento, promosso dall’associazione Sveglia Caivano, che come sempre punta a mettere al centro le eccellenze caivanesi, personalità che con il proprio talento, lavoro, impegno sociale, hanno dato lustro al alla città.

L’obiettivo è quello di porre all’ attenzione di tutti modelli virtuosi che pur partendo da una terra difficile hanno realizzato i propri progetti di vita, senza mai dimenticare le proprie radici.

Quattro i “leoni d’argento” individuati per questa edizione. Per la sezione giornalismo e cultura, il riconoscimento è andato ad Antonio Parrella, storico giornalista del territorio che da anni ne racconta con puntualità i fatti, le ansie, le speranze.

Sempre per la sezione cultura, la scelta è caduta su Alfredo Giraldi, attore, burattinaio, pedagogo teatrale che nel suo percorso non ha mai disgiunto la sua vocazione artistica dall’impegno sociale.

Per la sezione imprese, riconoscimento alla memoria ad una figura storica di Caivano, come la signora Natalia Celiento Derrotti che ha fondato nel 1952, insieme al marito, Francesco Celiento (scomparso nel 1983), la storica ditta “Celiento bomboniere”.

Sempre nella sezione imprese, sarà premiata l’azienda Ocima di Raffaele Amico per i successi imprenditoriali raggiunti in questi anni, ottenuti attraverso la competenza e l’innovazione, senza mai dimenticare le radici del territorio di cui oggi è una speranza di crescita per il futuro

Due le menzioni speciali. In particolare, per le farmacie Marzano di Raffaele Marzano,  realtà che attraverso l’innovazione costante ha rinnovato un servizio puntuale, qualificato, professionale. Durante questi due anni di smarrimento a causa della pandemia, una luce ed un saldo punto di riferimento per la comunità. 

L’altra menzione, invece, andrà all’istituto scolastico Milani per la intensa attività didattica e formativa a favore dei giovani del territorio.

Il Premio Caivano edizione 2022 sarà assegnato, invece, alla professoressa Francesca Falco, per lunghi anni dirigente scolastico in diversi istituti cittadini, punto di riferimento della formazione del territorio, e sindaco di Caivano dal 1994 al 1997. Il Premio, quest’anno, sarà una scultura inedita dell’artista Mattia Fiore, già “Leone d’argento” nell’edizione 2019.

La manifestazione è patrocinata del Comune di Caivano, del Consorzio CSA ASI Caivano, e dalla Camera di Commercio di Napoli.

Il gran galà sarà allietato dalla formazione musicale “Periferic sexstet swing” e dalla comicità degli attori, Marco Lanzuise e Salvatore Turco.

Ritorna il Premio Caivano – afferma il presidente dell’associazione Sveglia Caivano, Mena Ambrosio – sarà un modo per segnare una rinascita e una ripartenza nel segno del territorio e dei modelli virtuosi. Proseguiamo nella nostra scommessa che solo attraverso la cultura si determina il cambiamento”.

Sarà un’ edizione emozionante – afferma il patron del Premio Caivano, Nino Navas – stiamo tutti provando ad uscire da un momento difficile. Riscoprire le nostre eccellenze, valorizzare il bello ed i talenti del nostro territorio, rappresenta un’ iniezione di fiducia da cui ripartire”.