Nola 1925: Pari agrodolce con il Cassino. 1-1 allo Sporting

Il Nola 1925 scende nuovamente in campo nel turno infrasettimanale dopo il pareggio nell’anticipo  di sabato in casa del Latte Dolce per 0-0. Orfani di mister Rosario Acampora squalificato (sulla  panchina ci va mister Francesco Russo), i bianconeri ospitano il Cassino stabile a metà classifica. I  bruniani calcano il campo di via Seminario nel segno di Andrea Foglia, tifoso recentemente  scomparso: ai due figli adolescenti la società e la squadra hanno regalato una maglia personalizzata in ricordo del padre in una mini celebrazione prima del fischio di gara. 

Il match, contrariamente alle ultime gare, comincia in maniera energica. I nolani e i laziali fanno  subito intendere di volersi sfidare vis a vis e, seppur senza creare grosse occasioni, imprimono al  proprio gioco velocità ed intensità di buon livello. La prima occasione arriva dopo pochi minuti  ed è di marca laziale: serpentina di Tribelli sull’out di destra, cross alto, la palla si impenna e quasi  va in rete. Il Nola risponde al colpo con D’Angelo che prova un tiro dalla corta distanza, la  conclusione dell’ariete nolano è però debole. Al 36′ è ancora l’attaccante nolano a cercare la via del  gol ma la conclusione è ancora una volta imprecisa. Allo scadere della prima frazione il Cassino ha  una buona occasione su cross, in mischia sbuca Vitiello che però in area piccola spinge di testa la  palla a lato. 

Il secondo tempo è decisamente più vivo e ricco di occasioni. Comincia il Cassino al 52′: palla in  area per Giglio, Bellarosa è attento e para con i piedi. Un minuto più tardi ci prova Cardone, entrato  al posto dell’infortunato Esposito, con uno slalom palla al piede che però si conclude con un tiro  parato da Della Pietra. Al 60′ ancora Nola in attacco con D’Angelo che, imbeccato in area dal  centrocampo nolano, sceglie di non tirare da posizione defilata e passa in area per Gassama che  però viene anticipato in corner. Al 23′ ci prova ancora Giglio in area piccola ma ancora una volta  Bellarosa è attento e si supera. Al 70′ la svolta: schema su punizione del Nola da destra, assist di  Acampora e anticipo vincente in area di Russo, De Luca battuto e vantaggio nolano. Il Nola  pregusta la seconda vittoria in 4 gare ma 3 minuti più tardi si fa trovare impreparato e viene trafitto  da un’incursione di Vitiello che davanti a Bellarosa non sbaglia e pareggia i conti. Il Nola  accusa il colpo e rischia al 30′ di andare anche sotto ma il palo spegne le velleità laziali. Il Cassino,  ingolosito dalle occasioni sprecate, tenta la sortita finale ma il Nola tiene e resta aggrappato al  risultato. Quarto risultato utile consecutivo per i nolani che ora aspettano il prossimo turno per il  derby col Savoia. 

IL TABELLINO 

Reti: Russo 70′ (N), Vitiello 73′ (C). 

Nola 1925: Bellarosa, Ruggiero, Esposito (22′ Cardone), Russo, Di Maio, Baratto, Acampora,  Caliendo, Alvino (80′ Sannia), D’Ange lo (80′ La Monica), Gassama (71′ Palumbo). A disposizione:  Torino, Corbisiero, Galiano, Angeletti, Allegretta. Allenatore: Francesco Russo. 

Cassino: Della Pietra, Picascia, Ricamato, Giglio (80′ Camara), Tribelli, Vitiello, Tomassi,  Orlando, Lucchese, Di Giacomo, Cocorocchio. A Disposizione: Del Giudice, Gagliardo, Sicuro,  Miele, Raucci, Lombardo, Grossi, Del Vecchio. Allenatore: Alessandro Grossi. Arbitro: Bortolussi di Nichelino (guardalinee Conte di Taranto e Tragni di Matera). Note: per il Nola ammoniti Acampora e Ruggiero.