Nola, bilancio stabilmente riequilibrato:documenti notificati ai consiglieri. Per l’approvazione si fa largo l’ ipotesi Skype

Da lunedì scorso, a tutti i consiglieri comunali sono stati notificati i documenti relativi al bilancio stabilmente riequilibrato. Di fatto, è partito il conto alla rovescia per giungere alla discussione in Consiglio comunale. Come prevede la normativa, l’intera documentazione relativo all’importante provvedimento di contabilità deve essere nella disponibilità dei consiglieri comunali, 15 giorni prima della celebrazione del Consiglio comunale.

A mancare, però, è ancora il parere del collegio dei revisori dei conti. Lo stesso, pare, sarà ultimato nelle prossime ore, sebbene possa essere consegnato ai consiglieri comunali, fino a cinque giorni prima della celebrazione del Consiglio comunale. “Appena sarà pronto il parere dei revisori dei conti – afferma il Antonio De Lucia, presidente della commissione finanze – convocherò la commissione per la discussione. E’ inevitabile, viste le misure adottate che il confronto non possa che avvenire attraverso Skype”.

Il parere della commissione finanze rappresenta uno snodo obbligato, prima che il provvedimento finanziario sbarchi in aula. Ma anche in questo caso, il Consiglio comunale potrebbe svolgersi in maniera solo virtuale, stante la situazione di difficoltà dettata dall’emergenza Coronavirus.

Il segretario comunale, la dottoressa Fontana, sta studiando l’ipotesi, anche in ragione delle linee indicate a tal proposito  governo, predisponendo anche le attrezzature adatte per poter svolgere, in piena regolarità, l’assise comunale in videoconferenza. Per il Comune di Nola sarebbe la prima volta in assoluto. “Ci stiamo adoperando affinché possiamo adempiere nel miglior modo possibile, nonostante l’attuale situazione, all’ approvazione del bilancio – afferma il presidente del Consiglio comunale, Lucianna Bruscino Napolitano – stiamo vagliando, insieme al segretario comunale, tutte le opportunità, comprese quelle di poter ricorrere agli strumenti tecnologici per garantire la giusta sicurezza. Al tempo stesso, dobbiamo mettere in condizione tutti i consiglieri di poter partecipare, concretamente, all’assise”.

Viste le note difficoltà – afferma il consigliere di opposizione, Giuseppe Tudisco – per quanto concerne i lavori della commissione finanze si può certamente ipotizzare una ripresa dei lavori, quanto prima, in modalità skype. Per la discussione finale in Consiglio comunale, considerato l’impatto che il bilancio ha sul tessuto economico e sociale della nostra città, opterei, se vi sono i margini, per un rinvio, affinché il confronto avvenga in aula. Gli strascichi che lascerà questa emergenza saranno molto gravosi anche per la nostra comunità”. Nei prossimi giorni ne sapremo di più.