Addio a Franco Battiato, musica in lutto

Addio a Franco Battiato, musica in lutto
Tempo di Lettura: < 1 minuto

Il mondo della musica piange la scomparsa di Franco Battiato. Il maestro è morto a 76 anni. Artista dalle sonorità poliedriche, Battiato è stato uno dei maggiori esponenti della musica leggera italiana. Difficile inserirlo in un genere specifico. Battiato ha osato, è tanto, componendo fuori da qualsiasi schema, mixando sonorità difficilmente riconducibili a qualsiasi altro artista passato (e futuro).

Era malato da tempo, e da tempo era scomparso dalla scena pubblica, almeno fisicamente. In particolare, dopo l’incidente che nel novembre 2017 gli procurò la frattura di femore e bacino. Da quel momento, il maestro ha fatto sentire la sua voce solo tramite i social. 42 album pubblicati, la sua musica, come detto, era qualcosa fuori dagli schemi. Sonorità che, specialmente dal vivo, si trasformavano in “…un rapimento mistico e sensuale…”, come recita la sua “e ti vengo a cercare”. L’ultima opera 2 anni fa, con l’uscita del disco “Torneremo ancora”, una raccolta dei brani che ne hanno fatto uno dei geni della nostra musica. La sa “la cura” è diventata colonna sonora dell’amore vero per intere generazioni, ma Battiato era anche pittore, regista cinematografico, artista a tutto tondo.

Nella sua vita, lontano dai riflettori della mondanità, anche una breve esperienza in politica. E’ stato, infatti, assessore al turismo per la regione Sicilia da novembre 2012 a marzo 2013. La notizia della scomparsa del maestro è stata confermata dalla famiglia. I funerali si terranno in forma strettamente privata.