Napoli Campione d’Italia. Caroselli e fuochi d’artificio nel nolano

NOLA | La piazza esplode letteralmente di gioia al gol di Victor Osimhen. Il vendicatore mascherato di Lagos lascia il sigillo, semmai dovesse ancora servire, sul terzo tricolore della storia del Napoli. Da quel momento è solo l’attesa del triplice fischio finale, poi è festa grande.

Piazza Duomo a Nola, ma anche Marigliano, Saviano, e tutti i comuni del nolano hanno festeggiato lo scudetto della banda Spalletti, arrivato ad Udine, a 33 anni dall’ultimo tricolore, era il Napoli di Maradona.

Caroselli, bandiere, fuochi d’artificio, la scena è la stessa praticamente in qualunque strada. Una gioia attesa tanto, troppo. Il sogno nel cuore, che da tempo cantavano i tifosi azzurri, è finalmente realtà.