Agguato sul lungomare, ucciso 18enne

NAPOLI | Un 18enne è stato ucciso nella notte da alcuni colpi di arma da fuoco. L’agguato è avvenuto nella zona del lungomare di Margellina intorno alle 2. I killer sono entrati in azione nei pressi di uno chalet, colpendo al petto Francesco Pio Maimone. Panico tra i presenti in zona, mentre il ragazzo veniva trasportato da alcuni conoscenti all’ospedale Vecchio Pellegrini, dove è deceduto poco dopo l’arrivo.

Il giovane, classe 2004, incensurato, era residente nel quartiere di Pianura, nella zona delle “case gialle”, scenario di una faida per il controllo dello spaccio di droga. Secondo le recenti informative, il ragazzo sarebbe estraneo agli ambienti malavitosi. Al vaglio degli inquirenti numerose ipotesi, dalla banale lite, finita nel sangue, allo scontro per le piazza di spaccio nel quartiere dove il ragazzo risiedeva. Da chiarire se fosse lui l’obbiettivo dell’agguato o qualcuno dei conoscenti che si trovava con lui.

La zona degli Chalet di Mergellina è da tempo palco scenico di cronaca nera. Poche settimane fa l’agguato ad Antonio Gaetano, 20enne esponente apicale del clan del quartiere, che è ora ricoverato in gravi condizioni, rischiando la paralisi. I maggiori controlli, disposti sulla zona dal prefetto di Napoli, Claudio Palomba, non hanno evitato l’ennesimo episodio finito nel sangue.

Facebook
Twitter
LinkedIn