Nola | Abusi edilizi in via Saviano. Arriva l’ordinanza di demolizione

Nola | Abusi edilizi in via Saviano. Arriva l’ordinanza di demolizione
Tempo di Lettura: 2 minuti

NOLA | Ordinanza di demolizione per alcuni abusi edilizi in via Saviano. Il dirigente del settore tecnico, servizio urbanistica-edilizia privata, del comune di Nola, con ordinanza numero 19, del 18 agosto 2022, ha ordinato la demolizione dei fabbricati costruiti sul fondo, riportato al catasto al foglio 21, particella 2588.

La richiesta di permesso a costruire era stata protocollata nel dicembre del 2020. Dopo un primo parere non favorevole al rilascio attraverso la relazione istruttoria del 16 agosto 2021, a cura del responsabile del procedimento, arch. Giusi D’Ambrosio, tuttavia, si legge nel testo dell’ordinanza, il Dirigente dell’UTC, Arch. Felice Spampanato, ha contro dedotto la relazione istruttoria sfavorevole con proprie annotazioni
autografe ed ha ritenuto di poter rilasciare detto Permesso di Costruire.

Il permesso, rilasciato il 15 ottobre 2021, si legge ancora nell’ordinanza, prevedeva la realizzazione di un fabbricato rurale a casa del proprietario da realizzarsi su un terreno di proprietà sito in Nola alla Via Saviano, identificato in catasto al Foglio 21, Particella 2588, ricadente nel vigente PRG di Nola in zona Agricola.

AD APRILE LE VERIFICHE URBANISTICHE CHE RIVELANO L’ABUSO

Nel aprile 2022 nel cantiere viene effettuato un sopralluogo di verifica urbanistica, con l’ausilio dei militari della stazione dei Carabinieri di Marigliano. Dai controlli emerge la necessità di effettuare una verifica d’ufficio sui titoli abitativi. La relazione che ne scaturisce porta alla luce alcune ulteriori incongruenze negli atti. Da qui la dichiarazione delle opere realizzate quali abusi edilizi.

Toccherà ora, come si evince dall’ordinanza, alla responsabile dell’abuso di provvedere a sue spese alle demolizione e rimozione delle opere abusivamente realizzate entro 90 giorni, nonché alla richiesta di dissequestro del cantiere presso le autorità competenti. In caso di mancata demolizione delle opere entro il termine indicato, scatterebbe una sanzione pecuniaria amministrative di importo compreso tra 2mila e 20mila euro. L’intera ordinanza è disponibile sul sito web del Comune di Nola.

QUI L’ORDINANZA COMPLETA SUGLI ABUSI EDILIZI