Nola, buona la seconda. Stoia regala i primi 3 punti

Ancora nel segno di Raffaele Stoia, stavolta un gol che porta punti. All’Arena di Cercola, il Nola di Esposito coglie il primo successo stagionale e lo fa grazie all’unico calciatore di movimento reduce dalla passata stagione. Ancora una sconfitta per 1 a 0 per il Marsala dopo quella all’esordio subita dal Palermo.

Dopo mezz’ora di studio, la prima occasione è di marca nolana: al 27’ Gaye s’incarica della battuta d’una punizione dal lato corto dell’area, mancino indirizzato all’incrocio ma Russo ci arriva e devia in angolo. Sugli sviluppi, Mileto si accartoccia e in girata di testa accarezza la parte alta della traversa. Al 34’ ancora una punizione, stavolta dallo spigolo destro dell’area, la zolla preferita di Gaye: mancino arcuato indirizzato ancora all’incrocio, ma Russo si ripete. Il primo tempo del Marsala è tutto nel tiro telefonato di Balestrieri da 25 metri.

Nella ripresa è il solito Gaye, stavolta con un cross teso dalla sinistra, a mettere paura. Entra anche Esposito per dare manforte in avanti, e si presenta con una conclusione dal limite. Poi al 60’ l’episodio che sblocca la gara: Stoia pressa Romeo impegnato in un difficile disimpegno e gli scippa il pallone, si presenta davanti a Russo e non sbaglia: 1 a 0 e secondo gol consecutivo.Il Marsala riesce a rendersi pericoloso solo da fermo, con due punizioni al limite di Loiacono, che tuttavia Capasso blocca agevolmente. Anzi è il Nola a sfiorare il raddoppio all’86’ con Esposito che calcia al volo uno spiovente in area ma Russo si supera. E’ questa l’ultima occasione del match.

Il tecnico Gianluca EspositoPermettetemi di dedicare questo successo a mia moglie e alla nuova arrivata Lara. I ragazzi hanno messo in campo concentrazione e cattiveria giusta e abbiamo meritato ampiamente la vittoria. Ci è mancato l’ultimo passaggio, ma il terreno di gioco non agevolava l’azione manovrata, e anche loro hanno avuto difficoltà. Il giorno in cui Stoia prenderà piena consapevolezza dei suoi mezzi diventerà devastante. Abbiamo scalato i primi tre gradini verso la prima vetta (la salvezza, ndr): dobbiamo sempre guardare sotto, ma dopo aver trovato l’equilibrio, nulla ci vieterà di guardare anche in alto”

TABELLINO

Reti: Stoia al 60’

Nola (3-4-3): Capasso, Raimondi (80’ Reale), Mileto, Gargiulo; Todisco (51’ Marrella), Langella (74’ Sannia A.), Calise, Gaye; Di Caterino (51’ Esposito), Stoia (86’ Catavere), Guarro. A disposizione: Anatrella, Sannia S., Chiacchio, Giliberti. All. Gianluca Esposito

Marsala (3-5-2): Russo; S. Romeo, Monteleone (64’ Lo Iacono), Montuori; Lauria (74’ Ferchichi), Rizzo (64’ Maiorano), Castrovilli, La Vardera, Lorefice; Balistreri, Manfrè. A disp.: Giordano, Erbini, Pucci, A. Romeo, Erbini, Scalisi, Ogbebor. All. Vincenzo Giannusa.

Arbitro: Giacometti di Gubbio

Ammoniti: Manfré, Monteleone (M); Guarro