Amministrative Nola 2019. Ultime ore per le liste

Ultime ore di frenetiche trattative per chiudere le liste che correranno alla prossima tornata elettorale. Nella città dei gigli sembra oramai delineato quello che sarà il quadro degli schieramenti.

Dopo i ribaltoni della settimana Santa, che hanno di fatto ridotto il numero dei candidati Sindaco, da cinque a tre, le forze politiche sul territorio si trovano a limare gli ultimi dettagli per la composizioni del listini.

Per la carica di primo cittadino restano quindi in lizza, al netto di sorprese dell’ultima ora, l’Arch. Cinzia Trinchese, l’imprenditore Gaetano Mineiri e l’Avv. Giuseppe Tudisco.

Forza Italia – Trinchese, pace fatta in extremis

Cinzia Trinchese
Cinzia Trinchese

In casa centro-destra, sembrano definitivamente appianate le divergenze, che avevano portato Forza Italia ad indicare come candidato a Sindaco “in pectore” il Dott. Guido Lombardi. Un vertice provinciale degli “azzurri”, cui hanno preso parte i maggiori esponenti del territorio, ha di fatto accantonato la candidatura del medico, in servizio presso il nosocomio nolano. Forza Italia ha quindi virato verso l’appoggio al ex vince-sindaco, che formalmente non aveva mai lasciato il partito. L’Architetto aveva però deciso di puntare su un progetto civico per la corsa a palazzo di città.

L’accordo, fino a qualche giorno fa dato come impossibile, ha di fatto, quasi ricompattato il fronte del centro destra. Cinzia Trinchese potrà dunque contare sull’appoggio di Forza Italia e Lega, al quale si aggiungono Idea – Popolo e Libertà, di Gaetano Quagliariello, e le due civiche Al cuore di Nola e Siamo Nola. A queste andrebbe ad aggiungersi il sostegno del Dott. Domenico Manganiello, che rinuncia formalmente alla sua candidatura a Sindaco, sostenendo la coalizione della Trinchese.

FDI con Minieri, un progetto civico per la discontinuità

Manca all’appello Fratelli d’Italia, che ha deciso di non appoggiare la candidatura della Trinchese, considerandola come una naturale continuazione dell‘amministrazione Biancardi. Il partito, guidato a livello nazionale da Giorgia Meloni, decide dunque di sostenere il progetto civico di Gaetano Minieri. L’imprenditore nolano guiderà una coalizione variegata, formata dalle civiche Nola 801, Più Nola, Uniti per Nola, Nola in Movimento e Nola Democratica. A queste potrebbe aggiungersi, in extremis, una lista espressione proprio del partito della Meloni. Lo stesso Minieri, nelle ultime ore, ha lasciato la porta aperta a coloro che possano condividere le linee guida del rinnovamento che ispirano la sua candidatura.

5 Stelle, avanti con Tudisco

Tudisco

Nel ruolo di outsider l’avvocato Giuseppe Tudisco, candidato dei 5 Stelle. Dopo la diatriba interna al Movimento, la candidatura di Tudisco ha ricevuto il plàcet dalla direzione nazionale del partito di Luigi Di Maio. I penta-stellati dovrebbero, tuttavia, correre da soli. Sembra infatti tramontato definitivamente la possibilità di un quarto polo, con l’appoggio di alcune realtà civiche present in città.


La presentazione ufficiale delle liste sarà possibile dalle ore 8.00 di venerdì 26 aprile, e fino alle ore 12.00 di sabato 27 aprile. Ancora poche ore, dunque, per limare gli schieramenti. AgroNolanoNews.it seguirà in maniera approfondita il percorso che porterà all’elezione della nuova amministrazione, con uno Speciale Elezioni 2019.

Alberto De Sena

Videomaker, fotografo e Social Media Manager classe 1984. Ideatore del portale GiugnoNolano.com. Una sfrenata passione per la tecnologia e per lo sport, ma solo da guardare.